Privacy Policy Los Angeles: cosa fare in 3 giorni | ilmaurodel78 %
copertina
Americhe

Los Angeles: cosa fare in 3 giorni

Iniziamo il nostro tour della California atterrando a Los Angeles. Per anni l’idea di visitare questa città non mi ha attratto, perché tutte le persone che mi dicevano esserci state, l’hanno trovata deludente, sporca e pericolosa. Mi sembrava però un peccato, atterrando qui, non dedicarci qualche giorno. Giusto per confermare il pregiudizio, oppure per smentirlo.

 

Vediamo un pò come è andato questo soggiorno di 3 giorni, le considerazioni alla fine…

Premessa fondamentale è che Los Angeles è impossibile da visitare utilizzando i mezzi pubblici. E’ enorme, le cose da vedere spesso si trovano a grandi distanza l’una dall’altra e i mezzi di trasporto sono lenti e scomodi. 

Fondamentale noleggiare un’auto (noi all’aeroporto). Il traffico ovviamente è notevole, ma al cosa che mi ha stupito è che è sempre e comunque scorrevole.

 

Giorno 1. Hollywood e le Hills

Iniziamo la nostra giornata  con una bella colazione in stile americano presso Roni’s. Proseguiamo alla scoperta delle “hills”, la zona collinare di Los Angeles, da Beverly Hills a Hollywood.

Usa colazione

Vi consiglio di percorrere un tratto della famosa Sunset Boulevard e visitare i giardini di Greystone Mansion Park, attraversare la zona di Holmby Hills, parcheggiate e camminate tranquillamente nel quartiere per vedere il susseguirsi di lussuosissime ville. Già di per sé questa è un’esperienza. Riprendete la macchina e risalite per North Beverly Glen Boulevard fino alla famosa Mulholland Drive. Percorretela tutta fino alle colline di Hollywood. Il panorama è eccezionale.

Panorama

Scendete e parcheggiate gratuitamente lungo la North Crescent Drive per passeggiare fino a Rodeo Drive, via dello shopping di lusso e cuore del quartiere più “in” di tutta la città. Come non farsi tornare immediatamente alla mente film quali “Pretty Woman”.

Usa rodeo drive

Ci dirigiamo ora verso la Hollywood Boulevard e la famosa passeggiata sulle stelle. Lungo questa strada ci sono il Dolby Theatre, la Capitol Records, il Teatro Cinese. Ovviamente la zona è un tripudio di turismo, fa parte dello spirito del quartiere.

Usa walk of fame

Decidiamo di terminare la giornata mangiando qualcosa a West Hollywood/Melrose place. Passeggiamo nella zona e ammiriamo la varietà dei locali Rainbow che sono dissipati un pò ovunque, splendidi negozi di arredamento e locali super chic. Decidiamo di cenare al Petit Taqueria, un ottimo ristorante messicano.

Walk of fame

Giorno 2. Griffith Observatory e Paramount Picture

Oggi la dedichiamo alla scoperta di una delle zone più famose di LA per poi proseguire la giornata con la visita pomeridiana agli studi della Paramount.

Ma prima di partire, solita colazione all’americana, a base di pancake e bagel presso Clementine, una splendida Bakery vicino al nostro hotel (Century City).

Griffith Observatory

Percorriamo la Hollywood Boulevard e con qualche oretta di traffico arriviamo al Griffith Park ed il suo osservatorio. In zona spesso si tengono dei concerti, quindi attenzione a pianificare bene la vostra visita, potreste, come noi, restare imbottigliati nel caos.

Usa Hollywood sign

Il parco vi regalerà un’impareggiabile vista della città soprattutto nelle ore del tramonto. Purtroppo noi abbiamo dovuto salirci in tarda mattinata in quanto la visita agli studios era pianificata per il pomeriggio.
Dal parcheggio potrete fotografare molto bene la scritta Hollywood mentre dal’ osservatorio avrete un panorama dello skyline di LA da togliere il fiato. Visitate anche l’osservatorio che è completamente gratuito.

Usa panorama Los Angeles

Paramount Picture

Tra la molta scelta di parchi e studios, optiamo per quelli della Paramount perché, a mio avviso, più autentici e ancora attivi. Da sempre nella mia mente come simbolo della storia del cinema.

Usa paramount picture

In oltre 100 anni di attività, la casa cinematografica ha prodotto alcune delle pellicole più famose della storia: I dieci comandamenti, Vacanze Romane, La febbre del sabato sera, Il Padrino, Indiana Jones, Forrest Gump, Braveheart, Mission: Impossible e Titanic, Star Trek, Happy Days, MonkNCIS: Los Angeles, Glee, Gracie & Frankie, MacGiver e This is Us. Solo per citarne alcuni… Quindi come non poter andare a visitare dove è nato tutto ciò!

Usa Paramount studios

Si può optare per due tipologie di tour prenotabili qui: lo studio tour, che è quello che abbiamo fatto noi. Con visita degli studios su di una golf cart in piccoli gruppi. Noi abbiamo avuto anche la fortuna di entrare in un set in uso per una serie televisiva, stupendo ed emozionante vedere la differenza tra quello che si vede in tv e la realtà.

Il secondo tour, decisamente più caro, prevede anche la visita agli studi di montaggio e agli effetti sonori, più alcune zone non accesse al pubblico.

L’ingresso per i Paramount Studios è al 5515 Melrose Avenue a Los Angeles, all’angolo fra Melrose Avenue e Plymouth Boulevard. Il modo più comodo per raggiungere gli studi cinematografici della Paramount Pictures è in automobile.

Un esperienza da fare.

 

Giorno 3. L’Oceano: le famose spiagge di LA

La giornata sarà interamente dedicata all’esplorazione delle famigerate spiagge di LA; un tuffo nell’oceano ammirando i tanti artisti di strada, per finire nel lusso dei quartieri più esclusivi.

Un pranzo veloce lungo al strada da Taco Bell e via nel traffico!

Malibù

Malibù è una zona balneare esclusiva ed elegante che si estende per svariate miglia, lungo la strada panoramica costiera Pacific Coast Highway.
Sulle colline di questo lungo tratto costiero si trovano le residenze di molte stelle dello spettacolo e di personaggi del jet-set, ben mimetizzate nel paesaggio e invisibili dalla strada. Non perdetevi una passeggiata al Malibu Lagoon State Beach,zona di indubbio interesse naturalistico ed arrivate fino alla famosa spiaggia di Zuma Beach.

Usa Malibu

Santa Monica

Famosa per il suo Pier (molo), Santa Monica è una appendice di LA sul mare, frizzante e vivace, vi intrattterrà con svariati negozi, locali e ristoranti.
Visitate il molo con il suo famoso Luna Park, fatevi due passi sulla spiaggia e un po’ di shopping sulla Third Promenade.

Usa santa Monica

Rimaniamo fino al tramonto e decidiamo di cenare alla Cheescake factory, che, a differenza di quello che si possa pensare, oltre a delle splendide torte, ha anche dei splendidi filetti di carne.

Giorno 4. Venice beach

Ultimo giorno prima della partenza per l’entroterra californiano. Non possiamo non visitare Venice Beach.

La città, con circa 40.000 abitanti, è stata fondata nel 1905 a ridosso dell’oceano Pacifico con Santa Monica a nord e Playa del Rey a sud. Venice è una vivace città turistica con strade affollate, le persone che amano godere la vita all’aria aperta, la  spiaggia, i tramonti e i canali.

Usa venice beach

Il Venice Canal Historic District (Eastern Court, Strong Dr., Carrol Ct. e Canal Ct.) è la zona dei canali ideata da Abbot Kinney nel 1905, quella per cui questa città prende il nome di Venice. Zona residenziale con tanta vegetazione, palme, piante e angoli fioriti. Assieme all’Ocean Front Walk e ad Abbot Kinney Boulevard questo distretto è un must see in città. I tre siti rappresentano il minimo da vedere se si ha poco tempo a disposizione per farsi un’idea della città.

Venice Ocean Front Walk, uno dei simboli della città. Il lungo viale pedonale affacciato all’oceano Pacifico con palme e pista ciclabile è pieno di ristoranti, bar, bancarelle e negozi

Usa venice

Abbot Kinney Boulevard è lungo viale orlato di palme, luogo ideale per fare shopping e fra i suoi edifici moderni ed “antichi” si trovano anche ristoranti e gallerie d’arte. 

 

Pronti per partire alla volta dell’entro terra californiano.

Il sole, l’oceano, le persone sempre sorridenti e pacifiche. La voglia di affrontare tutto con calma e godersi la vita all’aria aperta…Per la cultura andiamo altrove, per prendersela con calma, veniamo qui!

Los Angeles hai avuto la capacità di abbattere il pregiudizio di cui parlavo all’inizio! brava!

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: